La Spagna è un paese con molte attività e una natura meravigliosa - dagli sport acquatici come windsurf, immersioni, sci nautico e canottaggio, passando per l’equitazione, il golf, il tennis allo shopping di oggetti d’antiquariato, perle artificiali o pizzi. La Spagna vanta anche intrattenimento, cultura come la corrida, il carnevale e il festival di flamenco. I turisti sono anche incantati da bellissime spiagge, mare limpido, natura varia e deliziosa gastronomia.

Informazioni di base sulla Spagna

Visto turistico

Visto non richiesto.

Tutto l'anno

Il tempo è adatto per viaggiare tutto l'anno. È necessario tenere conto delle temperature più elevate

Euro

Il tasso di cambio è di circa 26,5 CZK per 1 EUR

Biglietti

I migliori prezzi dei biglietti.

Perché andare in Spagna

Ecco 10 motivi per visitare la Spagna.

Impara a conoscere il loro cibo: le tapas

Le tapas sono un ottimo antipasto e si possono trovare ad ogni angolo. Le tapas vengono solitamente servite al centro del tavolo, consentendo a un ospite di assaggiare il piatto dell’altro e condividere più che semplici esperienze di degustazione con amici o familiari.

Corrida: sport o tradizione

Questo è un argomento molto controverso. È importante rimanere apartitici e lasciamo a te decidere se considerare la corrida un barbaro intrattenimento sanguinoso, o meglio una disciplina artistica e quindi parte integrante del patrimonio culturale spagnolo.

Le prime menzioni di questa tradizione si possono trovare nell’antichità. Le partite arrivarono in Spagna da Roma, dove la loro popolarità era nei giochi dei gladiatori.

Fino ad oggi, molti spagnoli considerano i lottatori di tori decorati come celebrità che meritano riconoscimento e ammirazione. La stagione focosa di Faleador di Las Fallas è a Valencia a metà marzo.

Architettura

La Sagrada Família di Antonio Gaudí è parte integrante delle famose opere architettoniche. Ad esempio, a Madrid, nel Parque del Oeste, si può apprezzare il fascino dell’antico tempio egizio di Debod, che è stato prima smantellato e poi rimontato a Madrid.

Flamenco

Gli spagnoli dedicano molto tempo alla danza chiamata Flamenco e sono tra i simboli del paese. Gli spagnoli sono noti per amare il cibo, il canto, la musica, la danza ed esprimere le loro emozioni.

Possono mostrare la loro tristezza.Il loro temperamento si riflette nell’energico flamenco della Spagna meridionale, una danza piena di movimento, enfasi, temperamento, con cui possono mostrare il loro dolore. Se hai un momento, iscriviti a un corso di flamenco direttamente in Spagna. Se vuoi solo guardare da remoto, fermati al ristorante Corral de la Morería a Madrid, dove balleranno per te i migliori ballerini di Spagna.

Il miglior ristorante

Non ci sono difetti nelle prelibatezze spagnole e in tutte le loro prelibatezze tradizionali, le adorerai immediatamente. La gastronomia è una delle migliori e più antiche del mondo.

Nel 2013, il ristorante El Celler de Can Roca a Girona è stato nominato miglior ristorante, grazie ai proprietari e alla loro ospitalità.

Madrid è orgogliosa di presentare il ristorante più antico del mondo, chiamato Sobrino de Botin, che risale al 1725. Tutto ciò che assaggi qui crea dipendenza. Che ne dici di provare i baccelli di fagioli con jamón iberico, un prosciutto spagnolo prodotto da una razza speciale di maiale nero iberico?

Spiagge di cui tutti si innamoreranno

Le spiagge sono caratterizzate dalla loro diversità e dal fascino distintivo. Ogni spiaggia ha il suo fascino e puoi trascorrere una giornata su una spiaggia deserta e il giorno successivo a guardare le scogliere costrittive. I viaggiatori esperti ti consiglieranno sicuramente di visitare Fuerteventura. Nonostante l’isola non abbia una vasta area, ci sono oltre 150 spiagge. Pertanto, puoi vivere ogni giorno in modo diverso. Al mattino puoi prendere forza sulla spiaggia sabbiosa e nuotare nell’acqua turchese, e la sera puoi divertirti sulla spiaggia selvaggia intrappolata tra le braccia delle rocce che svettano sulla riva.

Se non vuoi lasciare la Spagna e non ti dispiace le spiagge affollate, visita Barcellona.

Le spiagge della città sono tra le più belle del mondo.

Europe - Vai in vacanza con noi
Cerca

Offriamo voli e alloggi ancora più economici ..

#Storia
Flymeto - Španělsko, poznejte jejich jídlo
Flymeto - Španělsko, poznejte jejich jídlo - Tapas
Flymeto - Španělsko, poznejte jejich jídlo - Paella
Flymeto - Španělsko, Architektura - Sagrada Familia
Flymeto - Španělsko, Architektura - Sagrada Familia
Flymeto - Guida alla Spagna
Flymeto - Guida alla Spagna
Flymeto - Guida alla Spagna
Perché viaggiare in con noi?
  1. Cerchiamo le migliori combinazioni di voli.
  2. Il generatore di biglietti più economico.
  3. Lavoriamo con i migliori partner di viaggio.
 Comoda ricerca Condividi le offerte con gli amici Parliamo la tua lingua

Celebrazioni nello stile delle battaglie di pomodori e fuga dai tori

Sebbene gli spagnoli stiano lottando con l’elevata disoccupazione e stiano lottando con la crisi da molto tempo, non ha fatto loro venire voglia di divertirsi, festeggiare, ridere e trascorrere momenti piacevoli. Raramente al mondo vivrai celebrazioni così spettacolari come qui.

Se vuoi provare qualcosa di non convenzionale, scommetti sulla battaglia del pomodoro in stile spagnolo. La Tomatina si tiene dal 1945. Ogni ultimo mercoledì di agosto, il giorno di San Luigi, 120 tonnellate di pomodori vengono cosparse tra gli entusiasti partecipanti nella città di Buñol vicino a Valencia.

Gli amanti dell’adrenalina, d’altra parte, hanno nella loro lista una fuga dai tori attraverso le strade storiche di Pamplona. È parte integrante dei festeggiamenti di San Fermin.

Stile di vita un po ‘diverso

Al mattino, cosa corri fuori dalla porta con lo stomaco vuoto e la sensazione che ti aspetta un’altra giornata impegnativa, piena di stress e tante attività? Se conosci questa descrizione, cerca di farti ispirare dagli spagnoli. Alcune cose non possono essere affrettate e devi mettere da parte abbastanza tempo per loro.

Gli spagnoli a conduzione familiare sono abituati a cenare insieme, non solo nei fine settimana. A loro piace parlare di tutto e c’è sempre un buon umore a tavola. La domenica i negozi sono chiusi ei genitori portano i figli in pasticceria, in un parco o in spiaggia invece che nei centri commerciali. È altrettanto comune che caffè e dessert soddisfino tutte le generazioni. I nonni si divertono con i loro nipoti ei genitori hanno più tempo solo per se stessi.

Città romantiche - Madrid e Barcellona

Sei uno di quelli che amano i fine settimana prolungati nelle capitali europee? E sei stato a Madrid o Barcellona? Non è vero? Allora è il momento migliore per risolverlo. Dirigiti a Barcellona per scoprire perché è soprannominato il gioiello catalano del Mediterraneo. A braccia aperte, accoglie tutti gli amanti della storia, della cultura, dei bagni di sole in spiaggia e degli appassionati di architettura e design non tradizionali.

È anche meraviglioso a Madrid mescolare tutto il necessario per una fantastica vacanza. Buon cibo, ricca vita notturna, monumenti, arte, molti parchi, angoli accoglienti, bella gente. Per un po ‘puoi ammirare la fioritura della pittura europea nella Galleria del Prado, e per un po’ puoi semplicemente rilassarti nel parco dei divertimenti del Retiro, dove ci sono laghi artificiali reali e un palazzo di cristallo.

Musei

In caso di maltempo, uno dei tanti musei e gallerie spagnoli fornirà rifugio. Come altri paesi europei, vanta una serie di gallerie e collezioni d’arte di fama mondiale ospitate al loro interno. A Madrid, concentrati sul Museo Nazionale del Prado, che è una delle gallerie più importanti del mondo. Il vero gioiello del museo stesso sono i trittici selezionati di Hieronymus Bosch. Il più famoso è chiamato il Giardino delle Delizie.

A Barcellona, la gente va al Museo Picasso per l’arte, che si trova in un bellissimo palazzo storico e nasconde i primi dipinti di questo genio creativo. Il Guggenheim Museum of Modern Art di Bilbao, Paesi Baschi, giocherà con voi un doppio gioco estetico. Può sembrare una barca o un pesce senza testa.

La capitale della Spagna

Madrid è la capitale e la città più grande della Spagna. La popolazione della città è di quasi 3,2 milioni e l’area metropolitana ospita circa 6,3 milioni di persone. È la terza città più grande dell’Unione Europea, dopo Londra e Berlino, e l’area metropolitana di Madrid è la terza più grande dell’Unione Europea, dopo Parigi e Londra. La città copre un’area totale di 604,3 km2.

La città si trova sul fiume Manzanares e si trova sia nel centro della Spagna che nel centro della Comunità Autonoma di Madrid, che consiste nella stessa Madrid, nel suo agglomerato e nelle città e villaggi circostanti. Questa comunità confina con le comunità di Castiglia e León e Castilla-La Mancha. In quanto capitale, sede del governo e sede del re di Spagna, Madrid è anche il centro politico, economico e culturale della Spagna. L’attuale sindaco della città è Manuela Carmena di Ahora Madrid.

Madrid ospita i vertici di molte organizzazioni: l’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (UNWTO), l’Organizzazione degli Stati iberoamericani (OEI), PIOB e SEGIB. La città è anche il centro delle autorità internazionali di regolamentazione della lingua spagnola: la leadership della Royal Spanish Academy (RAE) e l’Instituto Cervantes.

Sebbene Madrid abbia un’infrastruttura moderna, molti dei suoi quartieri storici e delle strade conservano ancora il loro aspetto originale e l’atmosfera specifica. I principali punti di riferimento di Madrid includono il Palazzo Reale (Palacio Real), il Teatro Reale, il Parco del Buen Retiro, l’edificio della Biblioteca Nazionale, una serie di gallerie e musei come il Museo del Prado, il Museo Reina Sofía e il Museo Thyssen-Bornemisza. Il palazzo e la fontana in Plaza de Cibeles sono diventati un simbolo della città.

CONSIGLI

Madrid ospita anche due squadre di calcio famose in tutto il mondo, il Real Madrid e l’Atlético Madrid.

Trasporti a Madrid

La spina dorsale del trasporto pubblico è la metropolitana, che serve non solo l’area della capitale, ma anche la sua area metropolitana. Il trasporto aggiuntivo è il trasporto in autobus, che viene effettuato anche di notte. Storicamente, a Madrid sono stati utilizzati anche tram e persino precedenti omnibus.

La città ha tre circuiti autostradali cittadini: M30, M40 e M50, integrati dal semicerchio sud-orientale M45. Questi sono inoltre collegati da varie comunicazioni radiali. Oltre al trasporto individuale, è frequente l’uso dei taxi.

La città ha l’Aeroporto Internazionale Adolf Suárez (MAD, LEMD) e l’Aeroporto Cuatro Vientos (LECU). Vicino alla città ci sono le basi aeree militari Getafe e Torrejón.

Ambiente

Madrid è la città con il maggior numero di alberi pro capite e ha la linea degli alberi più lunga del mondo dopo Tokyo. Ci sono 248.000 alberi nel vicolo. Dal 1997 il verde è cresciuto del 16%. Attualmente, il verde costituisce l'8,2% di Madrid.

Geografia del clima

La città di Madrid si trova nel centro geografico della penisola iberica. La città ha coordinate 40 ° 26 ‘N 3 ° 41’ O e la sua altitudine media è di 667 M. Il clima di Madrid è continentale-mediterraneo ed è fortemente influenzato dalle condizioni urbane.

Gli inverni sono freddi, con temperature inferiori a 4-5 ° C, gelate frequenti e occasionalmente nevicate. Le estati sono calde con una media di circa 24 ° C in luglio e agosto, a volte con massime superiori a 35 ° C. L’escursione termica annuale è elevata (19 gradi) a causa della grande distanza dal mare e dell’altitudine (circa 600 m). La precipitazione totale annua è superiore a 400 mm.

Scultura a Madrid

Le strade di Madrid sono un museo inventato di sculture all’aperto. Molte parti del Parco del Buen Retiro sono belle sculture, soprattutto grazie al monumento ad Alfonso XII. e la statua della Fuente del Ángel Caído.

Sport

Squadre di calcio

  • Real Madrid
  • Atletico Madrid
  • Getafe CF
  • Vallecano Ray
  • Real Madrid Castilla

Bandiera della Spagna

La bandiera della Spagna contiene tre strisce orizzontali, che sono rosse, gialle e rosse in un rapporto (1: 2: 1) derivato dall’emblema aragonese.

Secondo il re Karel Lysý (848–877), dopo uno scontro con i mori, immerse le dita nel sangue del suo alleato ferito, il conte Guglielmo I d’Aragona, e le asciugò sul suo scudo fino a quel momento vuoto; così il personaggio è stato creato.

Sopra lo scudo quadrato si trova la corona reale e su entrambi i lati si elevano le colonne di Ercole, che rappresentano Gibilterra e Ceuta. Molto interessanti sono i nastri rossi che avvolgono entrambe le colonne con il motto Plus ultra (= qualcosa in più). L’iscrizione originale era Non plus ultra (= niente di più). Si presumeva che non ci fosse nessun altro paese dietro Gibilterra. Conosciamo la bandiera spagnola in questa forma dal 1981. Il codice del paese è CE.

L’origine dell’attuale bandiera della Spagna è un battaglione navale del 1785, Pabellón de la Marina de Guerra sotto Carlo III di Spagna. È stata scelta da Carlo III tra 12 diverse bandiere disegnate da Antonio Valdés y Bazán (tutte le bandiere proposte sono state presentate su un disegno, che si trova nel Museo Marittimo di Madrid). La bandiera è rimasta focalizzata sul mare per la maggior parte dei 50 anni successivi e altre proprietà marittime. Durante la guerra peninsulare, la bandiera fu trovata anche sui reggimenti navali che combattevano nell’entroterra. Fu solo nel 1820 che la prima unità di terra spagnola (reggimento La Princesa) fu equipaggiata una volta, e fu solo nel 1843 che la regina Isabella II di Spagna fu ufficiale.

Durante il XIX e il XX secolo, lo schema dei colori della bandiera è rimasto invariato, ad eccezione della Seconda Repubblica (1931-1939); le uniche modifiche si sono concentrate sullo stemma.

Popolazione

Al 1 ° gennaio 2019, la Spagna aveva una popolazione totale di 47.007.367, un aumento dello 0,59% dal 2018. Fatti La CIA (2011) cita la descrizione razziale del “tipo mediterraneo e nordico” sotto “gruppi etnici” invece delle solite divisioni etniche. . Ciò riflette l’emergere del moderno Regno di Spagna con la crescita di diversi imperi iberici indipendenti, come León, Castiglia, Navarra, la Corona d’Aragona e Granada.

La popolazione della Spagna ha raggiunto il picco nel 2012, con 47.218.216 persone. La popolazione ufficiale della Spagna è diminuita da 206.000 a 47,1 milioni, principalmente a causa del ritorno degli immigrati a casa a seguito delle conseguenze della crisi economica e fiscale europea. La densità di popolazione per 91,4 abitanti per chilometro quadrato (237 / sq mi) è inferiore rispetto alla maggior parte dei paesi dell’Europa occidentale. Le zone più densamente popolate, ad eccezione della capitale Madrid lungo la costa.

I tassi di natalità sono diminuiti drasticamente nell’ultimo quarto di secolo. Il tasso di natalità in Spagna di 1,47 (il numero di figli che la donna media avrà durante la sua vita) è inferiore alla media dell’UE, ma è in aumento ogni anno dalla fine degli anni ‘90. Il tasso di natalità è aumentato in 10 anni da 9,10 nascite per 1.000 persone all’anno nel 1996 a 10,9 nel 2006.

La Spagna non ha una religione ufficiale. La Costituzione spagnola del 1978 ha abolito la Chiesa cattolica romana come religione ufficiale di stato, riconoscendo il ruolo che svolge nella società spagnola. Nel 2018, il 68,5% della popolazione si definisce cattolico, il 26,4% non credente o ateo e il 2,6% di altre religioni. Tra i credenti, il 59% afferma di non andare quasi mai a nessuna funzione religiosa, mentre il 16,3% frequenta uno o più servizi religiosi quasi ogni settimana. La secolarizzazione pratica è forte e la maggior parte, specialmente quelle delle giovani generazioni, ignora le dottrine religiose su questioni come il sesso prematrimoniale, l’orientamento sessuale o la contraccezione.

Vacanze in Spagna

I giorni festivi celebrati in Spagna includono un misto di osservanze religiose (cattolico romano), nazionali e regionali. Ogni comune può avere un massimo di 14 giorni festivi all’anno; un massimo di nove sono selezionati dal governo nazionale e almeno due sono selezionati a livello locale.

Se uno dei “giorni festivi” si svolge di domenica, i governi regionali - la Comunità Autonoma di Spagna - possono scegliere una festività alternativa o le autorità locali. In pratica, ad eccezione della domenica, le amministrazioni regionali possono scegliere fino a tre giorni festivi all’anno; oppure possono scegliere di meno per consentire più opzioni a livello locale.

Il Puente (ponte) a volte viene realizzato tra i fine settimana e i giorni festivi che cadono il martedì o il giovedì. Puente crea quindi un lungo weekend.

Ceuta e Melilla, entrambe città autonome della Spagna, hanno dichiarato la festa musulmana di Eid al-Adha o la festa del sacrificio una festa nazionale ufficiale dal 2010. Era la prima volta che una festa religiosa non cristiana veniva ufficialmente celebrata in Spagna dopo la Reconquista

Tempo in Spagna

La Spagna ha due fusi orari e osserva l’ora legale. La Spagna utilizza principalmente l’ora dell’Europa centrale +01: 00 GMT e l’ora legale dell’Europa centrale +02: 00 GMT nella Spagna peninsulare, le Isole Baleari, Ceuta, Melilla e plazas de soberanía. Nelle Isole Canarie, il fuso orario è l’ora dell’Europa occidentale 00:00 GMT e l’ora legale dell’Europa occidentale +01: 00 GMT. L’ora legale viene osservata dall’ultima domenica di marzo all'01: 00 GMT all’ultima domenica di ottobre all'01: 00 GMT in tutta la Spagna.

La Spagna usava l’ora di Greenwich ± 00: 00 UTC prima della seconda guerra mondiale, ad eccezione delle Isole Canarie, che utilizzavano -01: 00 GMT prima di quella data.

Valuta in Spagna

La valuta attuale dal 2002 è l’euro. La peseta spagnola (₧) è stata la moneta ufficiale della Spagna dal 1869 al 1 ° gennaio 2002. Circolava con il franco francese in Andorra, che non aveva una propria moneta nazionale come moneta a corso legale.

Prezzi in Spagna

Prezzi Spagna 2020 - Cibo, bevande, cibo e vacanze in Spagna

Prezzi nei ristoranti in euro
Pollo alla griglia7.4
Pasti in un ristorante migliore di tre portate19
Ristorante economico10
Menu nel Fast Food8
Bevanda mista6
Cena ordinaria in un ristorante 25510
Birra importata - bottiglia da 0,33 l 642.5
Pane 500 g 261

Fatti interessanti sulla Spagna

Non tutti gli spagnoli sono madrelingua dello spagnolo (castigliano). Ci sono quattro lingue ufficiali in Spagna - castigliano, catalano, basco e galiziano, tre lingue regionali non ufficiali - asturiano, aragonese e arano e molti altri dialetti.

  • Gli spagnoli hanno un ritmo di vita completamente diverso rispetto agli altri europei. Di solito pranzano dalle 13:00 alle 15:00 e cenano intorno alle 22:00.
  • La cultura spagnola ha fortemente influenzato l’arte moderna dalla fine del 1800, con artisti come Antoni Gaudí (Art Nouveau), Pablo Picasso (espressionismo, cubismo, surrealismo), Joan Miró (surrealismo) e Salvador Dalì (surrealismo).
  • Il flamenco non è proprio un ballo; è uno stile musicale che a volte ci balla.
  • Ogni anno 58 milioni di turisti si recano in Spagna, diventando così il quarto paese più visitato al mondo.
  • La Spagna è nota per i suoi festival dal vivo, tra cui San Fermín (“corsa dei tori”) a Pamplona e Tomatina (“battaglia del paradiso”) a Buñol.
  • Solitamente a La Tomatina vengono gettati più di 150.000 pomodori.
  • Il nome ufficiale della Spagna è “Regno di Spagna”.
  • L’inno nazionale spagnolo non ha parole.
  • Non ci sono leggi sulla nudità pubblica in Spagna.
  • Il 43% della produzione mondiale di olio d’oliva è prodotto in Spagna.
  • Dal 2008 al 2013, la squadra nazionale di calcio spagnola è stata nominata Squadra dell’anno FIFA.
  • La Spagna ha vinto il suo primo titolo di calcio ai Mondiali 2010, diventando così l’ottavo paese a vincere.
  • In Spagna, la fatina dei denti è solo un roditore, noto come Ratoncito Pérez.
  • I nostri preferiti di tutti i fatti interessanti sulla Spagna: le pause, il tempo libero e le sieste sono una parte enorme della cultura spagnola quotidiana.
  • La Spagna è stata la terza destinazione turistica più popolare al mondo nel 2013 (dopo Francia e Stati Uniti).
  • Don Chisciotte, il famoso libro dell’autore spagnolo Miguel de Cervantes nel 1605, è stato selezionato dalla giuria dei migliori autori nel 2002 come “il libro più importante di tutti i tempi”.
  • Tradizionalmente, hai due cognomi in Spagna: il primo da tuo padre e il secondo da tua madre.
  • Gli spagnoli festeggiano il nuovo anno mangiando un’uva con la loro famiglia per ogni campana.
  • Si ritiene che la penna abbia avuto origine in Spagna circa 1.400 anni fa.
  • Ci sono meno matrimoni in Spagna che in qualsiasi altro paese dell’UE ad eccezione della Svezia.
  • Il tasso di divorzio in Spagna è del 17% (relativamente basso rispetto a oltre il 50% nell’UE o negli Stati Uniti)

Contatti importanti

Dove chiamare in caso di emergenza in Spagna? Servizio di salvataggio, vigili del fuoco, polizia: 112

Il prefisso della Spagna è +34.

Contatti presso l’Ambasciata della Repubblica Italiana a Madrid:

Indirizzo:

Ambasciata d'Italia a Madrid
Calle Agustín de Bethencourt, 3 - 28003 Madrid

Telefono: +34 902 050 141

E-mail: info.madrid@esteri.it

Ulteriori contatti possono essere trovati su https://consmadrid.esteri.it

Cosa sapere dopo sulla Spagna

Sai tutto per in Spagna? È ora di scegliere un biglietto.

Scegli un biglietto