Abbiamo scritto alcuni suggerimenti per te che vale la pena vedere quando visiti la Russia.

Suggerimenti per luoghi interessanti a Mosca

Quando visiti Mosca, non dovresti dimenticare di visitare questi luoghi e luoghi più famosi:

Hermitage

L’Hermitage è uno dei più grandi musei della Russia. Le collezioni d’arte sono state fondate da Caterina II. Ottimo a metà del XVIII secolo. A causa del gran numero di oggetti nelle collezioni, solo una parte di sculture, dipinti, porcellane e altri tipi di opere da collezione è esposta permanentemente. E in un totale di 350 padiglioni e in sei reparti. I visitatori sono attratti dai dipinti di Vincent van Gogh, Rembrandt, El Greco e altri.

Il museo si trova in sei edifici, tra cui il Palazzo d’Inverno, l’ex sede degli imperatori russi, cinque dei quali sono aperti al pubblico.

L’ingresso al museo è più costoso per i visitatori stranieri che per i residenti russi. Tuttavia, l’ingresso è gratuito il primo giovedì di ogni mese e tutti i giorni per bambini e studenti. Il museo non è aperto il lunedì.

Piazza Rossa

La Piazza Rossa si trova nel centro di Mosca. È una grande piazza, ma attorno alla quale non ci sono quasi case residenziali. Confina da un lato con il muro del Cremlino, dall’altro con i grandi magazzini GUM. Dall’altro lato sorge la Chiesa ortodossa di Vasily il Beato, costruita nel XVI secolo in onore della sconfitta dei Tartari. Tutto ciò che è mai accaduto nel XX secolo, e dove era necessario che vi apparissero folle di persone, tutto si è svolto a Mosca, sulla Piazza Rossa. Dalle parate militari ai funerali pubblici di funzionari di partito e statali. Dopotutto, fa parte del muro del Cremlino anche il mausoleo di V.I. Lenin, il leader del colpo di stato che rovesciò il governo democraticamente eletto nel 1917 e istituì la dittatura del proletariato. Ai tempi del socialismo, una visita al mausoleo era parte integrante di ogni viaggio a Mosca, e un serpente di persone finì nella Piazza Rossa, aspettando sotto la sorveglianza della polizia il proprio turno per inchinarsi al loro leader.

Cremlino

Il Cremlino con la K maiuscola indica la sede di principi, zar, partiti e governi russi nel XX secolo. È un castello - uno dei più grandi complessi di fortificazioni del mondo, in cui i governanti dell’ampia Russia emanavano ordini e i loro comprensori costringevano la popolazione a obbedirli. Il Cremlino ha attualmente sede in Russia.

Il Cremlino è enorme e vasto. Ci sono molti templi al suo interno, come l’ensemble Uspensky, l’Annunciazione della Vergine Maria, l’Arcangelo Gabriele, il campanile di Ivan il Grande e il museo (armeria del Cremlino). Le tombe degli zar si trovano nel Tempio dell’Arcangelo. L’intero Cremlino è fiancheggiato da fortificazioni, lunghe oltre 2 km, tra le 20 torri c’è la famosa Torre Spasskaya. Gli edifici sono il famoso palazzo del Senato, l’Accademia Militare e il cosiddetto Palazzo dei Congressi. Oggi, il Cremlino è accessibile e un patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Cattedrale di San Basilio

La Chiesa di Vasily il Beato è un importante monumento dell’architettura russa e parte del patrimonio culturale mondiale. Si trova sul lato sud-est della Piazza Rossa a Mosca. La sua architettura simboleggia la connessione della Russia con l’Europa e l’Asia. La chiesa fu costruita tra il 1555 e il 1560 per ordine di Ivan il Terribile come ricordo della vittoria sui Kazan Khan.

Il tempio è costituito da otto chiese più o meno separate, che simboleggiano i singoli giorni della lotta decisiva per Kazan. Quattro delle chiese sono assiali, altre quattro si trovano tra di loro.

Le chiese portano nomi russi

  • Trinity
  • Nikolai Velikoretsky
  • Ingresso a Gerusalemme
  • Kipriana e Ustiniji
  • Trjoch patriarchov Konstantinopolskych
  • Aleksandra Svirskovo
  • Varlaama Chutyňskovo
  • Grigory Arhyonskovo

Uspenskij soubor

I visitatori di Mosca troveranno questo tempio al Cremlino. È una delle chiese ortodosse più grandi e antiche. È dedicata alla festa dell’Assunzione della Vergine Maria. Fu costruito dagli italiani Fioravanti nel 1479. Le incoronazioni degli zar russi ebbero luogo nel tempio.

Tempio di Cristo Salvatore

Questo tempio fu costruito nel XIX secolo sul sito del demolito monastero di Alexeyevsky in memoria della vittoria su Napoleone. Ha una pianta a croce della stessa lunghezza delle spalle. L’altezza della cupola con la croce è di 103 metri. Il tempio era un luogo di incoronazione, qui si tenevano le feste nazionali. È stato demolito nel XX secolo, ma nel 2000 è stato riportato alla sua forma originale. Oggi è la più grande chiesa ortodossa del mondo.

Museo della Cosmonautica

Il museo si trova su Peace Avenue ed è stato fondato nel 1981, nel 20 ° anniversario del primo volo di Yuri Gagarin. In mostra parti di veicoli spaziali, piani di costruzione e oggetti personali degli astronauti. Tra le mostre, i visitatori saranno interessati, ad esempio, alla tuta spaziale, al lunochod o al modello Sputnik di Gagarin.

Arbat Street

Arbat è una delle strade più antiche di Mosca. Attualmente è presente una zona pedonale lunga poco più di un chilometro che si estende nel centro storico. I viaggiatori troveranno un gran numero di ristoranti di lusso, negozi e attrazioni. Questo luogo è anche associato a un numero significativo di artisti e scrittori che hanno vissuto e lavorato qui o nel cui lavoro Arbat ha un posto significativo.

Teatro Bolshoi

Grand Theatre - questo è uno dei più famosi palcoscenici di opera e balletto. L’ensemble ospita l’ensemble dal 1825 e ogni giorno si svolgono spettacoli teatrali. A causa dell’interesse per lo spettacolo, i biglietti sono spesso una merce rara ed è necessario ordinarli con largo anticipo.

Park Pobědy

Il Visitatore riconoscerà il Parco della Vittoria dall’alta Colonna della Vittoria. L’equivalente ceco potrebbe essere Victory Park. L’intera area si trova sulla collina Poklonnaya ed è stata costruita in onore della vittoria nella seconda guerra mondiale. Il Museo della Vittoria è aperto anche nel parco

Metropolitana di Mosca

Nessun visitatore di Mosca dovrebbe perdere un giro sulla metropolitana di Mosca. Riguarda grande struttura di trasporto, che comprende 180 stazioni e circa 300 km di binari. Metro iniziò la costruzione a Mosca nel 1932 e i suoi architetti si ispirarono alla metropolitana pista a Londra. La prima sezione è stata aperta nel 1935. La maggior parte dei binari porta sotto paesi, alcuni ai margini della metropoli sono fuori terra. Sotto il centro sono scavati dei tunnel e stazioni per lo più a tre corsie. Sono collegati alla superficie dalle uscite delle scale mobili. NEL sezioni alla periferia della città, i tunnel sono scavati e si trovano in modo superficiale nel sottosuolo. La decorazione delle stazioni più antiche è molto appariscente, le pareti delle stazioni sono rivestite con pietre decorative e per l’illuminazione vengono utilizzati grandi lampadari.

Università Lomonosov

Lomonosov University è la più antica università russa. Si trova nei Campi Lenin e il suo edificio ha una forma tipica che ricorda ai Praguesi l’Hotel Internacional di Dejvice. L’università fu fondata nel 1755 e il suo primo rettore fu il naturalista Mikhail Vasilyevich Lomonosov. In origine, l’università aveva tre specializzazioni: filosofia, diritto e medicina e gli studenti di origine non ancora nati dovevano essere istruiti lì.

Al momento, l’università ha 40 facoltà e oltre 30.000 studenti e altri 15.000 studenti studiano qui. Nel 2015, 11 diplomati avevano vinto il premio Nobel.

Galleria Tretyakov

Nella Galleria Tretyakov, i visitatori troveranno le collezioni più grandi e famose di belle arti russe. L’edificio principale si trova a sud della Piazza Rossa ed è stato fondato dal mercante Tretyakov nel 1856. La galleria espone icone ortodosse del periodo 11-17. secolo - ad esempio, la Trinità di Andrei Rublev o l’icona Vladimir della Madre di Dio. I dipinti di importanti pittori russi, che hanno catturato sulle loro tele la bellezza del paesaggio e della gente comune, provengono dal XIX secolo. Le opere di Něstěrov e Rerich risalgono alla fine del XIX e XX secolo. Sono esposte anche opere d’arte create dopo il 1917 che celebrano l’era del socialismo.

Museo statale di belle arti Pushkin

Il Museo di Arte Europea di Mosca è chiamato Museo Statale di Belle Arti Pushkin. Chi fosse interessato lo troverà vicino alla Cattedrale di Cristo Salvatore. L’edificio ha la forma di un antico tempio con un colonnato ionico lungo la facciata. Grazie al tetto in vetro, c’è molta luce naturale nello spazio espositivo. Sono presenti collezioni di dipinti, sculture, disegni, arte applicata, fotografie e oggetti archeologici, dall’antichità al XX secolo. Si basavano su una raccolta di copie in gesso di antiche sculture e mosaici. Nel dopoguerra, parte delle collezioni, ottenute come bottino di guerra, furono ospitate nel museo, alcune delle quali furono poi restituite. Il tesoro di Priamo, ad esempio, è rimasto qui. Il museo ha anche molti dipinti del Rinascimento, ci sono anche impressionisti francesi.

Viste della Russia

La Russia è ricca di monumenti. Tra questi ci sono principalmente edifici ecclesiastici e poi palazzi e castelli, dove risiedevano i governanti della Russia. La maggior parte dei monumenti si trova nelle grandi città e nei dintorni, altri sono sparsi in tutto il paesaggio, specialmente dove c’erano l’estate e altre residenze di ex mocipani. E la maggior parte di loro sono splendidamente incastonati nel paesaggio circostante e l’insieme sembra come se appartenessero sempre a lì.

Villaggio zarista

Tsarskoye Selo è un imponente complesso di castelli, situato a sud di San Pietroburgo. Comprende la Corte Ekaterininsky e altri edifici più piccoli, come il Nuovo Palazzo Alexander. I palazzi furono costruiti nel XVIII secolo e si trovano in ampi giardini.

Il palazzo Ekaterininsky (Catherine) è stato costruito su un sito sopraelevato. Qui è stata creata un’opera barocca, che l’imperatrice ha chiamato in onore di sua madre Caterina I. Il castello ha una facciata blu e bianca ed è decorato con colonne, il tetto è ricoperto di foglie d’oro. Il palazzo ha ospitato balli, feste in maschera e importanti riunioni di stato. Il visitatore troverà enormi sale dorate, lunghe fino a 300 metri. Nell’ala sud si trovano le Sale Grande, Lione, Cinese e Araba, la Sala d’Argento e la Sala da pranzo Kavalerskaya. Altre ali includono la Sala dell’Ambra e la Sala delle immagini, dove ci sono oltre un centinaio di tele di maestri europei del XVII e XVIII secolo.

La città di Tsarskoye Selo è stata fondata nel quartiere. È significativo che abbia studiato qui con Alexander Pushkin.

San Pietroburgo

San Pietroburgo è la seconda città russa più grande dopo Mosca. Fu fondata all’inizio del XVIII secolo dallo zar Pietro il Grande, che costruì la città su paludi prosciugate e su più di 40 isole, oggi collegate da ponti. La città doveva essere una finestra sull’Europa. Pietro il Grande ha scelto il posto per via del suo accesso al mare.

Oggi San Pietroburgo conta circa 5 milioni di abitanti.

Palazzo d’Inverno a San Pietroburgo

Il Palazzo d’Inverno fu costruito in stile barocco nella seconda metà del XVIII secolo a San Pietroburgo. In origine era utilizzato come residenza invernale degli zar russi. Al momento del suo completamento, era l’edificio più grande e magnifico della città. Ha tre piani con una facciata colorata ed è alta 23,5 metri, la sua facciata è lunga 200 metri.

Ci sono più di mille stanze nel palazzo, e tra queste le sale del trono, che lo zar usava sia per eventi importanti che per udienze. Il palazzo ha anche diverse cappelle, riccamente decorate. Altre sale includono la Galleria Militare e l’Alexander Hall. Oggi, il Palazzo d’Inverno è l’edificio principale delle collezioni dell’Ermitage.

Palazzo Petérgof

Czech Petrodvorec. Il palazzo è spesso chiamato la “Versailles russa”, seguendo il modello della villa dei re francesi. Il suo centro è il Gran Palazzo barocco, in cui i visitatori attira la Sala del Trono. Altri edifici del complesso includono Palazzo Monplaisir e Palazzo Marli.

Ci sono più di cento fontane nel parco. La grande cascata è composta da numerose fontane, 3 cascate e centinaia di statue. Al centro c’è una scultura di Sansone, che uccide un leone. Altre caratteristiche uniche includono le Cascate della Montagna d’Oro, la Montagna degli Scacchi, le Fontane Romane e la Fontana del Sole. Il complesso del palazzo e del parco copre un’area di oltre 800 ettari.

Il centro storico di Novgorod

Novgorod, è un’antica città nella Russia occidentale, situata a sud-est di San Pietroburgo. È una delle più antiche città russe, la sua storia inizia nell'859. I monumenti storici di Novgorod sono legati a Kievan Rus. In città troviamo molti edifici antichi, tra i quali i più famosi sono il bambino di Novgorod e la corte di Jaroslav.

Novgorod Child, è un castello / Cremlino, in piedi su una collina sopra il fiume. Ha la forma di un ovale irregolare, le sue mura sono lunghe quasi 1,5 km e sono costruite in pietra e mattoni. Ogni torre di fortificazione è suddivisa in cinque o sei piani, collegati da una scala in legno. Nella zona del castello ci sono templi e altri monumenti, importanti sono la Chiesa di Santa Sofia del 1050 e templi del XV secolo: Andrei Stratilat e Sergei Radonezhsky. Ci sono anche cancelli d’acqua e portagioie.

Jaroslavův dvorec è un complesso architettonico storico nella ex parte del mercato della città. C’erano negozi e granai. Lungo il fiume c’erano una serie di banchine dove erano ormeggiate navi mercantili. Ci sono anche templi nel cortile, come la chiesa di S. Nicola del 1113, la chiesa di Paraskjeva Pyatnica sul mercato e la chiesa di San Giovanni Battista sulla marna. Oltre ai monumenti ecclesiastici, ci sono altri edifici importanti, come la porta della torre e i portici. A pochi chilometri dalla città si trova il monastero di S. George, fondata nel 1030

Città di Vladivostok

Vladivostok si trova in Estremo Oriente, sulla costa del Pacifico, vicino al confine con la Corea del Nord. È il centro del Primorsky Krai e anche la stazione finale dell’autostrada Transiberiana La sua storia è relativamente breve: fu costruito come porto strategico solo nel 1860. La città ne conta circa 600mila. Gli abitanti hanno un’atmosfera speciale e posti abbastanza interessanti perché i turisti vi soggiornino almeno per alcuni giorni. Il motivo principale è il centro della città, dove ci sono edifici storici e viali. I visitatori sono l’oceanario più visitato, il Parco Pokrovsky e il Monte Nido dell’Aquila. Il monumento a Ilja Muromec, l’arco di trionfo del principe Nicola e la fortezza di Vladivostok hanno un significato storico.

Museo Kolomenskoye

Kolomenskoye è un museo a cielo aperto situato alla periferia di Mosca su una collina sopra il fiume Moscova. Il Tempio dell’Ascensione del Signore fu costruito qui nel XVI secolo. Ci sono anche molti altri edifici importanti e un parco forestale espositivo. Nel 1923 furono trasferiti qui esempi di architettura storica provenienti da tutta la Russia e fu costruito un museo all’aperto popolare e frequentemente visitato. Il luogo è una destinazione popolare per i viaggi, qui si svolgono vari eventi culturali e sociali.

Natura e viaggi in Russia

La Russia offre bellezze naturali. Chi è interessato alle montagne andrà nel Caucaso, chi è interessato alla taiga e alle grandi foreste andrà in Siberia. Grandi avventure possono essere intraprese da chi acquista un biglietto del battello e si prende qualche giorno di distanza sul fiume lontano dal centro. Vedranno la vita quotidiana dei contadini, ex membri del kolchoz e sperimenteranno le feste del villaggio e le piccole gioie degli abitanti del villaggio.

Molti visitatori sono anche attratti dal Baikal, il lago più profondo del mondo.

Lago Baikal

Baikal è il lago più profondo del mondo. Si trova tra i massicci montuosi ed è circondato da una taiga inaccessibile. I visitatori del lago apprezzano maggiormente la tranquillità e la vista del bellissimo paesaggio. 336 fiumi e torrenti sfociano nel Baikal, ci sono 27 isole sul lago. Qui vivono 50 specie di pesci.

Il lago Baikal è un sistema ecologico unico, rigorosamente protetto. Sulla sua costa si trovano le città di Slyadanka, Baikalsk e Babushkin.

Isola di Wrangel

L’isola di Wrangel si trova nell’Oceano Artico a circa 140 km al largo della costa della Russia, al confine tra i mari di Chukchi e della Siberia orientale.

Qui vivono orsi polari, foche, trichechi e volpi artiche. In estate si verifica qui molte specie di uccelli. Balene e bianchi possono essere visti sulle rive dell’isola. Wrangel’s L’isola è l’ultimo posto al mondo dove fino al 2500-2000 aC mammut già estinti sopravvissero.

Riserva naturale di Daurská

Daursky è una riserva naturale nel sud-est di Zabaykalsk nella Siberia orientale. È stata fondata nel 1987 per proteggere i nidi degli uccelli. Steppe, zone umide, foreste e laghi coprono 45.790 ettari.

Penisola di Kamchatka

La penisola di Kamchatka si trova in Estremo Oriente ed è a forma di pesce. È lungo più di 1200 km (più o meno come la Nuova Zelanda), il che significa che il clima è molto vario, diverso sulla costa e nell’entroterra, diverso a sud e diverso a nord. Poiché la penisola è circondata dal mare, gli inverni sono ricchi di neve e l’estate è fredda.

La capitale è Petropavlovsk-Kamchatsky. La maggior parte della penisola è costituita da vulcani, al centro si estende un’ampia valle attraverso la quale scorre il fiume Kamchatka e dove si possono trovare geyser. Ci sono 29 vulcani attivi, il più alto dei quali è Klyuchevskaya, alto 4750 metri.

Ferrovia Transiberiana

La Transiberiana è la linea ferroviaria più lunga del mondo. È lungo 9.288 km e porta da Mosca a Vladivostok. È stato costruito durante il regno dello zar russo Alessandro III. Il viaggio dura 6 giorni.

Isola Kurská kosa

La Penisola dei Curoni è una penisola sabbiosa situata all’estremità orientale del Mar Baltico. Ha la forma di un arcobaleno stretto e leggermente piegato e separa il Golfo di Kursk dal Mar Baltico. La penisola è lunga 98 km e larga dai 400 m ai 3,8 km. La sua parte meridionale appartiene alla Russia, al nord della Lituania.

Lungo tutta la falce si innalzano una serie di grandi dune di sabbia, alte dai 30 ai 40 m, in gran parte ricoperte di foreste.

Monti Altai

L’Altai è una delle zone più belle, naturalmente più ricche e meglio conservate della Russia e della Siberia. È una catena montuosa di carattere molto vario, la cui area è paragonabile alla Boemia. Il nome Altai deriva dal mongolo Altan (montagne d’oro) - questo indica la presenza dell’oro nelle rocce locali. A causa della sua vastità, l’Altai è diviso in tre parti:

  • Ruský Altaj
  • Mongolo Altai
  • Gobijský Altaj

Montagne del Caucaso

Il Caucaso è una massiccia parete montuosa nell’Asia sud-occidentale tra il Mar Nero e il Mar Caspio, che misura 1.200 km di lunghezza. Alcuni geografi considerano le sue pendici settentrionali o la sua cresta principale il confine tra Europa e Asia. Il Caucaso dei Monti sul lato opposto della Luna prende il nome dal Caucaso.

Secondo la mitologia greca, Prometeo Diem, che in seguito fu liberato da Eracle, fu agganciato a questa montagna.

La montagna più alta della Russia

La montagna più alta della Russia è l’Elbrus, che si estende a nord sul lato della cresta del Caucaso. Il Caucaso è un massiccio di alta montagna con un clima aspro e una natura quasi incontaminata. Solo grandi appassionati e scalatori con un buon fisico e le necessità di base per la sopravvivenza guarderanno alla montagna. Se non hai bisogno di arrivare in cima, ci sono molti splendidi panorami da dove puoi vedere la bellezza incontaminata dello scenario naturale caucasico.

Elbrus

Elbrus è un vulcano inattivo con due picchi (5642 m occidentale sul livello del mare e 5621 m orientale sul livello del mare). La distanza di entrambe le vette è di 1500 metri. Le pendici del vulcano sono ricoperte di ghiacciai con una superficie totale di 138 km2. Secondo alcune opinioni sulla gestione del confine tra Europa e Asia, la cima dell’Elbrus è ancora in Europa, il che la renderebbe la montagna più alta d’Europa e sostituirebbe la montagna più alta del Mont Blant con l’Elbrus.

Sul lato sud della montagna, nel 2013 è stato costruito un hotel dalle forme insolite a un’altitudine di 4.000 m sul livello del mare. Alcune compagnie turistiche nella Repubblica Ceca organizzano spedizioni per scalare l’Elbrus.

Cosa sapere dopo sulla Russia

Sai tutto per in Russia? È ora di scegliere un biglietto.

Scegli un biglietto